ASSOCIAZIONE “AMICI DELLA ECO”

Introduzione

L’Associazione culturale “Amici della ECO” intende contribuire al miglioramento della qualità della vita grazie alla musica: in questa prospettiva, la European Classical Orchestra e Progetto Giovani, che dell’Associazione rappresentano il cardine, mirano a realizzare produzioni concertistiche di eccellenza con un’orchestra costituita da giovani talentuosi, motivati e coesi, così da trasformare i concerti in eventi capaci di provocare suggestioni profonde; se è vero infatti che “la Bellezza salverà il mondo”, la Musica nel suscitare emozioni, serenità, commozione e appagamento spirituale, favorirà la riscoperta di quegli ideali tipicamente classici di equilibrio e armonia, che la società contemporanea sembra aver dimenticato e che l’Associazione e l’Orchestra intendono riproporre.

Obiettivi

Con l’attività della European Classical Orchestra, l’Associazione si prefigge di:

  1. fare dell’orchestra un polo d’eccellenza per le produzioni concertistiche
  2. costruire un percorso formativo serio, costruttivo e gratificante
  3. favorire il dialogo intergenerazionale
  4. creare e coltivare lo spirito di gruppo
  5. incentivare dedizione, motivazione e senso di responsabilità
  6. agire in linea con gli orientamenti di Progetto Giovani
  7. sensibilizzare pubblico, media e stampa sulle finalità di Progetto Giovani
  8. creare un bacino di pubblico, il più ampio possibile
  9. incrementare progressivamente il numero dei soci
  10. ampliare l’attività da scala locale a scala globale (glocal)

Prospettive

Entrare a far parte dell’Associazione “Amici della ECO” significa sostenere un’orchestra di giovani professionisti motivati e talentuosi, dotata delle migliori prerogative per emergere nel panorama europeo delle formazioni giovanili. Nel riconoscere la musica come bene comune e patrimonio dell’Umanità, i Soci vivranno da coprotagonisti un’esperienza tanto affascinante, quanto coinvolgente e unica nel suo genere, perché finalizzata alla realizzazione di obiettivi di grande spessore etico, morale e formativo, destinati ad ampliare gli orizzonti culturali degli ambiti nei quali l’Orchestra opererà.

Una virtuosa collaborazione

La centralità che l’Associazione intende riservare alla formazione dei giovani, trova nel modello educativo salesiano una  sintonia d’intenti che si concretizzerà in una collaborazione con l’Istituto Elvetico di Lugano, individuato come sede delle “prime” di ogni produzione, ma soprattutto cornice ideale per estendere l’offerta formativa al futuro pubblico  dei concerti: nasce da qui la decisione di aprire le prove generali a giovani di età compresa tra gli 11 e 18 anni

Progetto giovani

Centrato essenzialmente sulla musica classica, Progetto Giovani muove dalla prospettiva di dare una risposta concreta e convincente alla crisi di Valori che colpisce le giovani generazioni: nello specifico viene offerta a musicisti di età compresa tra i 18 e i 28 anni, un’occasione di lavoro unica nel suo genere: seria, costruttiva e tesa a costruire un futuro che li veda protagonisti nella realizzazione di aspirazioni e carriera.

In tal senso, per i giovani talentuosi che ne faranno parte, la European Classical Orchestra, della quale l’Associazione “Amici della ECO” è il referente, rappresenta una grande opportunità perché:

  • l’ambizione di coronare con un’attività consona alle aspettative il cammino di studio intrapreso, troverà nella pratica orchestrale una sua naturale realizzazione
  • si tratterà di un percorso di crescita professionale in cui le competenze specifiche saranno acquisite “sul campo”
  • dette competenze potranno essere ulteriormente sviluppate attraverso l’attività di formazioni cameristiche
  • la serietà del progetto sarà attestata da una quantità di prove, funzionale alla qualità del risultato
  • l’orchestra potrà svolgere una missione educativa a favore del pubblico, divulgando Valori quali bellezza, tolleranza e reciproco rispetto

La sfida è certamente difficile, ma d’altra parte avvincente perché la consapevolezza di quanto determinante e significativo possa essere, in un clima di diffuso sconforto, scetticismo e rassegnazione, il contributo che Progetto Giovani è in grado di offrire al bilancio globale della vita di tutti i protagonisti coinvolti, inducono l’Associazione “Amici della ECO” ad affrontarla con determinazione.

E se in prima istanza potrebbe sembrare comprensibile che chi ne farà parte, veda semplicemente nell’orchestra un traguardo professionale, è altrettanto vero che nell’ottica complessiva di un iter reso pregnante dagli obiettivi formativi di cui si sostanzia, tale traguardo assuma una portata di ben più ampio respiro, tale da coinvolgere non solo l’ambito musicale, ma anche quello etico e morale, potendo questi giovani, da un lato sperimentare come l’attività orchestrale possa affrancarsi dall’essere sciatta e deprimente routine per assumere invece le caratteristiche di una significativa esperienza di vita, dall’altro coniugare questa esperienza già di per sé gratificante, al recupero di quell’orizzonte di senso e di quei Valori esistenziali che una crisi di portata epocale sta minando sin dalle fondamenta.

Soci fondatori

Claudio Cacioli

Roberto Dini

Luigi Fabbri

Franco Giorcelli

Massimiliano Pani

Carlo Scribani Rossi

Rocco Torricelli

Quota associativa annuale

Chf 50.-

da versare presso:
Banca Raiffeisen Mendrisio e Valle di Muggio società cooperativa
Via Lavizzari 19 A     6850 Mendrisio

N. CB 80340

IBAN CHF CH20 8034 0000 0519 0068 4

Per i giovani: scegliere di associarsi significa condividere questa specifica finalità e sostenere i progetti che l’Associazione intende realizzare

Beneficiario

Associazione “Amici della E.C.O.”
c/o SEAL Consulting SA
Via Nassa 5
6900 Lugano Svizzera

Contatti